Scenari | Piano Urbano della Mobilità Sostenibile – Area Metropolitana di Reggio Calabria

Scenari

Scenari

Scenario di Riferimento

Lo Scenario di Riferimento (SR) costituisce la base rispetto alla quale verranno confrontati gli scenari di Piano che verranno sviluppati. La mancanza di interventi infrastrutturali in atto o già finanziati da parte dell’Amministrazione ha fatto sì che lo Scenario di Riferimento preso in considerazione coincidesse con lo stato attuale.

Scenari di Progetto

La costruzione degli Scenari di Piano è avvenuta partendo da un gran numero di progetti/azioni, spesso considerando anche alternative diverse per una singola azione, e valutandole singolarmente rispetto allo Scenario di Riferimento. Sulla base dei risultati della valutazione, sono state poi selezionate e ordinate in termini di priorità solo alcune delle azioni possibili, formando diversi scenari di Piano (Breve-Medio, Lungo periodo e oltre). Essi, a loro volta, sono stati valutati attraverso lo stesso strumento, mantenendo dunque coerenza in tutto il processo. La definizione degli scenari è stata effettuata e discussa con l’amministrazione comunale e con gli stakeholder di riferimento. Sono stati individuati due scenari di progetto:

  • Scenario di Breve-Medio Periodo (2015-2020)
  • Scenario di Lungo Periodo (2025)

Scenari di Breve-Medio Periodo (2018-2020)

Il PUMS ha proposto, nel breve e medio periodo, per l’area metropolitana una serie di azioni che mirano allo sviluppo di Reggio Città Metropolitana ma anche dell’intera Area Metropolitana dello Stretto. Sono state ipotizzate dal piano strategie d’intervento gestionali, normative e infrastrutturali. Il Piano prevede la realizzazione di opera infrastrutturali che possano migliorare i collegamenti dell’area metropolitana reggina con lo stretto, con il resto del territorio nazionale.

Scenario di Lungo Periodo

Nel lungo periodo si prevede il completamento degli interventi che riguardano il sistema integrato di trasporto collettivo con la realizzazione un sistema in sede fissa tangenziale all’area centrale a servizio dei poli dell’Università, dell’Ospedale Riuniti e del Cedir (Linea 4) e la realizzazione della tangenziale ANAS e il completamento delle nuove stazioni ferroviarie.



Fasi del Piano Le Fasi del Piano Attivit Propedeutiche Processo Partecipativo Elaborazione del Piano Approvazione

I.T. Ingegneria dei Trasporti s.r.l. P.IVA 045273010008